Co.ind: produttore di caffè a marchio del distributore


Caffè a rischio con il surriscaldamento globale

Con il surriscaldamento globale alcuni alimenti di uso comune, tra cui il caffè, potrebbero diventare merce rara.  A denunciarlo è l'Agenzia europea dell'Ambiente, secondo cui  "i cambiamenti climatici rappresentano un fenomeno attuale che, attraverso l'aumento della temperatura e i mutamenti dei regimi delle precipitazioni porterebbe ad eventi climatici estremi più frequenti ed intensi, con un impatto negativo sulla natura, sulla salute umana, sull'economia ed anche sull'alimentazione”.
A risentire dell'aumento delle temperature sarebbero anche la produzione mondiale di cacao e caffè, quest'ultima colpita da siccità e da una terribile infezione da funghi sia in Brasile che in Africa.
“Anche al netto di malattie e siccità, il solo riscaldamento globale, aumentando l'evaporazione nelle zone tropicali ridurrà sensibilmente il rendimento delle piante”.
Stefano Urso - scritto alle 09:58

scrivi un commento