Il gruppo

Impegno sociale

Co.ind è molto sensibile al ruolo sociale dell’impresa concentrando i propri sforzi verso la tutela dei consumatori, dell’ambiente, dei diritti dei lavoratori e del commercio equo e solidale.

I consumatori e l'ambiente sono tutelati tramite processi di produzione, e prodotti, che seguono iter di controlli molto stretti e rigorosi. La particolare sensibilità dimostrata verso il problema della riduzione e omogeneizzazione del materiale d'imballo è comprovata dal prestigioso "Oscar dell'imballaggio" ricevuto già nel 2000 dall’Istituto Italiano Imballaggio.

I diritti dei lavoratori sono rispettati sia per i dipendenti Co.ind, sia per quelli dei fornitori tramite l’adesione a standard internazionali di certificazione. Inoltre Co.ind ha fatto suoi i principi del SA 8000 (Social Accountability), standard internazionale di certificazione del rispetto dei diritti dei lavoratori in base ai quali l'azienda, e i suoi fornitori, si impegnano a non sfruttare il lavoro minorile.

Co.ind è anche socio Fairtrade perché crede fermamente nei principi del commercio equo e solidale e cerca di svilupparlo massimizzando i principi che ne sono alla base, ovvero:

1) Pagamento di un prezzo “giusto”, che copra i costi di produzione, che consenta un salario dignitoso ai lavoratori, e che lasci un margine per investimenti di tipo sociale o produttivo.
2) Disponibilità a prefinanziare gli acquisti per prevenire l’indebitamento ed il ricorso ad usurai che vanificherebbe i vantaggi del prezzo equo.
3) Impegno a relazioni commerciali di lungo periodo, perché il gruppo produttore possa pianificare con maggiore certezza il proprio futuro.

Inoltre Co.ind, in collaborazione con Coop e con l'Ong GVC (Gruppo di Volontariato Civile), è direttamente coinvolta in un importante progetto in Nicaragua volto a fornire ai coltivatori le conoscenze e le tecnologie indispensabili per essere maggiormente competitivi nel mercato globale. Scopri di più su www.caffesolidal.it.